Il colore ideale

Quali colori scegliere per il salotto, la cucina, il bagno o la camera da letto? Innanzitutto, non esistono colori solo per un locale. La scelta del colore deriva dalla presa in considerazione di più elementi: l’orientamento della stanza, le tradizioni culturali del luogo, il clima, il carattere e le preferenze degli abitanti della casa, il tipo di utilizzo e la frequenza di utilizzo della stanza, ecc.

Per scegliere le tinte delle stanze in modo ottimale, dovete principalmente farvi guidare dalle vostre sensazioni, ricordi e preferenze più profonde. In seguito, potete tener conto di alcuni principi importanti della cromoterapia o dell’arte, da diverse analisi che ricollegano il colore ai suoi effetti prospettici, psicologici, emozionali, estetici e funzionali.

Come dipingere il soggiorno o il salotto? Il salotto, il soggiorno, un locale di incontro: sono luoghi dello scambio, dell’apertura verso il prossimo. In questi ambienti, sono ideali i colori della vivacità e dell’apertura, come il giallo, l’arancione, il rosa. Questi colori sono importanti non solo per le pareti del locale, ma possono caratterizzare anche i rivestimenti dei mobili, le tende, alcuni oggetti decorativi.

Come dipingere le pareti della cucina? Per motivi di igiene e pulizia, la cucina è spesso tinteggiata di bianco, ma potete renderla più calda ed accogliente ricorrendo ad alcune gradazioni chiare di giallo o arancione e turchese.

Quali sono i colori dello studio? Nelle stanze dedicate al lavoro, avete bisogno di alta concentrazione e vivacità intellettuale. Qui vi possono aiutare colori chiari (giallo chiaro, senza esagerare), colori energicamente equilibrati come il verde o le diverse tonalità chiare di turchese.

Come tinteggiare la sala da bagno? Anche qui per motivi di igiene, la sala da bagno è spesso pitturata di bianco. Ma creano sensazioni di benessere, freschezza e relax anche colori come il verde, l’azzurro, l’indaco, colori vicini alla terracotta. La scelta dipende molto dal modo in cui amate e vivete determinati ambienti della vostra casa.

In tutti gli ambienti in cui c’è bisogno di vivacità, estroversione, apertura verso gli altri, sono consigliati i colori caldi come il giallo acceso, l’arancione, le tonalità del rosso. Nei luoghi di relax, ricorrete all’equilibrio del verde, al relax del blu e dell’azzurro, agli effetti energetici delle tonalità viola ed indaco. Il giallo molto chiaro aiuta anch’esso a conciliare l’attenzione e la concentrazione negli ambienti di lavoro.

Per le camere dei bambini, potrete sbizzarrirvi con le tinte di giallo, arancione (arancio e rosso sono i colori delle sale da ballo, dei luoghi di divertimento, bar e sale da gioco), rosa, colori pesca, indaco, verde, in base alle preferenze ed al carattere dei più piccoli.

Prima di scegliere i colori delle pitture per interni, considerate anche l’orientamento della stanza, l’esposizione a nord presuppone l’utilizzo di tonalità più calde ed intense perché la luce solare è fredda e rende i colori meno saturi, l’esposizione a sud richiama, invece, colorazioni meno accese perché la luce calda rende le tonalità più sbiadite, l’esposizione ad est richiede tinte leggere di calde tonalità ed infine l’esposizione ad ovest presuppone tonalità sia calde che fredde con sfumature tendenti al grigio e al blu.

Infine tenete sempre conto del carattere degli abitanti della casa. Il blu calma i nervosi e collerici, anche il rosa e tutti i colori contenenti del blu portano relax, il giallo e l’arancione aiutano le persone pigre a riattivarsi, le persone iperattive possono calmarsi con tinte di blu, verde e rosa, i melanconici e depressi si possono far aiutare dalle tinte del verde e del giallo.

GMR srl - viale Matteotti 6/h - 24050 Grassobbio (BG) - tel. 035 335188 - gmr@gmr.it - P.I. 01650140161 - Privacy policy
KICKOFF communication